Altri temi

In un contesto multilaterale, la migrazione climatica nonché la tratta di esseri umani e il traffico di migranti figurano tra i temi prioritari della Segreteria di Stato della migrazione.

Migrazione climatica – Iniziativa Nansen

Ogni anno milioni di persone sono costrette a lasciare la propria patria a causa di catastrofi naturali. Chi deve fuggire all’estero è insufficientemente protetto. A queste persone non si applicano né la Convenzione delle Nazioni Unite per i rifugiati del 1951 né i principi guida dell’ONU sullo spostamento interno. Pertanto la Svizzera ha lanciato con la Norvegia l’Iniziativa Nansen per sviluppare insieme agli Stati interessati e alle organizzazioni internazionali nonché alla società civile un’Agenda per la protezione delle persone costrette a lasciare il proprio Paese, finalizzata a migliorare la situazione di queste persone.

Agenda post-2015

Per dimezzare la povertà nel mondo entro il 2015 e per promuovere lo sviluppo globale, l’ONU ha lanciato nel 2000 gli otto Obiettivi di Sviluppo del Millennio (OSM). Anche in futuro la comunità internazionale intende orientarsi verso obiettivi concreti per affrontare le sfide globali. Una nuova agenda per lo sviluppo e la sostenibilità indicherà la via da seguire dopo il 2015. La Svizzera partecipa attivamente alla ricerca di obiettivi di sviluppo e di sostenibilità universalmente validi. 

Impegno della Svizzera

La Svizzera si impegna a favore di obiettivi che tengono conto in modo equilibrato delle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: lo sviluppo economico, lo sviluppo sociale e la sostenibilità ecologica. Uno sviluppo sostenibile richiede inoltre pace, sicurezza e rispetto dei diritti umani. I nuovi obiettivi devono valere per tutti gli Stati e comprendere misure specifiche per Paese. È altresì importante che gli obiettivi siano orientati all’azione, misurabili e facilmente comunicabili.

Integrazione del tema Migrazione

Generalmente oggi si riconosce che la migrazione ha fortemente influenzato gli OSM senza, tuttavia, essere espressamente nominata in questi obiettivi. La Svizzera è consapevole del fatto che i guadagni economici e sociali globalmente connessi alla migrazione richiedono una maggiore attenzione per poter dispiegare appieno il proprio potenziale. Pertanto propone tre obiettivi guida in materia di migrazione:

  1. garantire una migrazione sicura e regolare, segnatamente attraverso misure finalizzate alla protezione dei migranti e attraverso l’accesso garantito ai tribunali;
  2. ridurre i costi economici e sociali legati alla migrazione, tra l’altro grazie alla trasferibilità dei diritti, al riconoscimento delle qualifiche nonché alla limitazione delle imposte indirette;
  3. promuovere il contributo allo sviluppo da parte dei migranti coinvolgendo, per esempio, la diaspora come attrore principale nonché pianificando approcci politici relativi a settori specifici tenendo anche conto della mobilità e della demografia.

La Svizzera si impegna affinché queste linee guida contenute nei nuovi obiettivi vengano rispettate per favorire uno sviluppo sostenibile post-2015.

Ultima modifica 25.07.2016

Inizio pagina