Licenziate le disposizioni esecutive relative al nuovo Codice penale

Berna. Venerdì il Consiglio federale ha licenziato le disposizioni esecutive relative al nuovo Codice penale e ne ha deciso l’entrata in vigore per il 1° gennaio 2007. Alla medesima data entra in vigore anche la revisione totale dell’ordinanza sul casellario giudiziale.

Le disposizioni esecutive relative al Codice penale e al Codice penale militare, che finora si trovavano in tre diverse ordinanze, sono ora state riunite in un’unica ordinanza. La nuova ordinanza disciplina in particolare come si deve procedere, quando occorre eseguire contemporaneamente più pene o misure ordinate in base a diverse sentenze. Nell’ordinanza figurano inoltre precisazioni su varie disposizioni legali.

Nel corso di un’indagine conoscitiva, i Cantoni hanno, in linea di massima, approvato il disegno d’ordinanza. Tuttavia l’articolo sull’arresto domiciliare elettronico (monitoraggio elettronico) fu respinto a maggioranza. Finora, previa autorizzazione del Consiglio federale, tale articolo trova applicazione a titolo sperimentale presso sette Cantoni, soprattutto in caso di pene detentive di breve durata. La maggioranza dei Cantoni respinge per il momento una disciplina legale in tal senso, perché ritiene che si debbano dapprima fare le esperienze con il nuovo diritto sanzionatorio, vale a dire con le pene pecuniarie e con il lavoro di pubblica utilità che sostituiscono le pene detentive di breve durata. Tale articolo non è pertanto stato ripreso nell’ordinanza. Di conseguenza il Consiglio federale deciderà ancora entro l’anno sul prolungamento della sua autorizzazione a eseguire, a titolo sperimentale, pene detentive sotto forma di arresto domiciliare elettronico in alcuni Cantoni.

Adeguamento dell’ordinanza sul casellario giudiziale

Nel nuovo Codice penale figurano anche nuove disposizioni sul casellario giudiziale, che implicano a loro volta la revisione totale dell’ordinanza sul casellario giudiziale: in particolare cade la distinzione fra cancellazione ed eliminazione e per quest’ultima vigono nuovi termini. In avvenire saranno inoltre iscritti nel casellario tutti i procedimenti penali pendenti concernenti crimini o delitti. Non da ultimo l’ordinanza deve essere adeguata al nuovo diritto sanzionatorio.

Documenti

Ultima modifica 29.09.2006

Inizio pagina

Contatto

Ufficio federale di giustizia
Servizio stampa
Bundesrain 20
CH-3003 Berna
T +41 58 462 48 48

Stampare contatto

https://www.egris.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2006/2006-09-292.html