Revisione parziale della legge sull'asilo

Berna, 25.08.2004. Mercoledì, il Consiglio federale ha preso atto dei risultati della consultazione informale indetta in merito alle diverse proposte di aggiunta e di modifica concernenti le misure coercitive, lo snellimento della procedura d'asilo e le misure nei settori socio-politico e finanziario e ha deciso di sottoporre le misure alla Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati.

Le proposte presentate nel quadro della consultazione informale sono state accolte per lo più in modo positivo dai Cantoni. Mentre le misure coercitive hanno suscitato un ampio consenso tra i Cantoni, sono state espresse critiche riguardo ai termini troppo brevi per la consultazione e alle conseguenze finanziarie e socio-politiche delle proposte. I Cantoni hanno espresso dubbi sulle conseguenze finanziarie per i Cantoni del passaggio all'aiuto immediato e in merito alla regolamentazione dell'aiuto umanitario rispettivamente dell'ammissione provvisoria. Solo cinque Cantoni, le istituzioni di soccorso, l'ACNUR, il PS e i Verdi sono fondamentalmente contrari alle proposte di aggiunta e di modifica. Il PLR e il PPD hanno accolto parte delle proposte, avanzando nel contempo delle riserve su alcuni punti. L'UDC approva le misure, ma desidera misure più incisive.

Proposte di aggiunta e di modifica nel settore dell'asilo

Per quanto possibile si è tenuto conto delle preoccupazioni espresse nel quadro della consultazione informale, senza tuttavia cambiare la direzione intrapresa. Le seguenti proposte di aggiunta e di modifica saranno sottoposte al Consiglio degli Stati:

Nell'ambito delle misure coercitive

  • l'estensione della durata massima della carcerazione in vista del rinvio forzato
  • l'estensione del campo d'applicazione del divieto di entrare o lasciare un determinato territorio
  • l'introduzione di un fermo di breve durata

Nell'ambito dell'accelerazione della procedura d'asilo

  • la modifica della fattispecie della non entrata nel merito per le persone senza documenti di legittimazione
  • l'introduzione di emolumenti nell'ambito della procedura di riesame dell'UFR
  • l'ampliamento della comunicazione di dati nell'ambito dell'esecuzione dell'allontanamento e dell'espulsione
  • misure atte ad accelerare la procedura ricorsuale

Nell'ambito delle misure socio-politiche e finanziarie

  • la concessione di un aiuto immediato in luogo e vece dell'aiuto sociale per tutte le persone con una decisione d'asilo negativa

Tutte queste misure tengono in debito conto le richieste urgenti dei Cantoni nonché della popolazione; esse sono conformi alla Costituzione e al diritto internazionale pubblico e comporteranno per la Confederazione e i Cantoni risparmi di ampia portata, senza compromettere il principio alla base della politica d'asilo - ovvero l'accoglienza delle persone perseguitate. Per contro ci si attende un miglioramento della situazione nel senso che la Svizzera perderà di attrattiva per coloro che richiedono l'asilo senza averne motivo.

Documenti

Ultima modifica 25.08.2004

Inizio pagina

Contatto

Informazione e comunicazione SEM
Quellenweg 6
CH-3003 Berna-Wabern

Stampare contatto

https://www.ejpd.admin.ch/content/ejpd/it/home/attualita/news/2004/2004-08-25.html